Questo sito usa i cookies aiutandoci a capire come lo utilizzi per migliorare la qualità della navigazione tua e di altri.
Scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. informativa sulla privacy

EcoFoodFertility, il nuovo modello di valutazione dell'impatto ambientale sulla salute umana

«Liquido seminale contaminato da metalli pesanti», nelle Terre dei Fuochi italiane è allarme sui giovani

Pubblicato lo studio che rileva altissime concentrazioni nello sperma più che nel sangue. Montano (SIRU): «Stili di vita corretti non bastano, occorrono interventi ambientali per preservare fertilità»

Crollo fertilità, rischio estinzione se non facciamo questo

Evento programmato il giorno 24/11/2022 ore 15.00 su VisioneTV

Il numero degli spermatozoi si è ridotto di oltre il 50%. Cause ed effetti per la nostra specie

SPERMAGEDDON.
Il Fatto Quotidiano riporta i commenti del Dott. Luigi Montano, coordinatore di #ecofoodfertility e Presidente della Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU) allo studio oggi pubblicato su Human Reproduction Update sul calo drammatico della qualità spermatica che oramai è a livello globale, indicando l'infertilità maschile come il problema dei problemi per il futuro dell'umanità da affrontare con urgenza a partire dalle aree a più alto tasso di inquinamento del mondo

 

III Incontro nazionale - 21 Settembre 2022 - Modena

 

Presidenti del Congresso: Salvatore Micali, Luigi Montano
Presidente Onorario: Giampaolo Bianchi

 

Sede congressuale
Centro Servizi - Aula Magna Policlinico
via del Pozzo 71
MODENA

 

Clicca qui per scaricare la locandina

A RISCHIO ESTINZIONE. CROLLO DELLA FERTILITÀ E INQUINAMENTO: I RISULTATI DI ECO FOOD FERTILITY

Il progetto di ricerca Eco Food Fertility, nato in Campania, nelle province a Nord di Napoli e nel basso casertano (nella zona tristemente nota alle cronache come la Terra dei fuochi) e poi esteso ad altre aree italiane ed europee, ha messo in luce la correlazione tra i tassi di inquinamento ambientale e il crollo della fertilità.

Covid e inquinamento: così mettono a rischio la fertilità maschile

Fattori ambientali in sinergia col virus potrebbero danneggiare gli spermatozoi. Uno studio italiano

La fertilità maschile, già in declino, potrebbe essere messa ulteriormente a rischio da una pericolosa sinergia tra Covid-19 e inquinamento.

Inquinamento e covid-19: una pericolosa sinergia che potrebbe accelerare il declino spermatico nel mondo

L’effetto sinergico fra Inquinamento ed il Covid-19potrebbe rappresentare una seria minaccia per la fertilità maschile delle nuovee future generazioni. Questo è in sintesi il messaggio di un lavoro appenapubblicato su International Journal of Environmental Research and PublicHeatlh (Air Pollution and Covid-19: a possible dangerous synergy for malefertility. Int. J. Environ. Res. Public Health 2021, 18, 6846. https://doi.org/10.3390/ijerph18136846) dal gruppo di ricercatori italiani della rete del Progetto di RicercaEcoFoodFertility (www.ecofoodfertility.it) coordinato dal Dott. LuigiMontano, UroAndrologo dell’ASL di Salerno e Presidente andrologo della SocietàItaliana di Riproduzione umana, SIRU (www.siru.it).

Fondazione Veronesi - Uno studio italiano conferma il ruolo di un corretto stile di vita nel miglioramento della fertilità maschile. Anche se si vive in aree molto inquinate.

 

Effects of a Lifestyle Change Intervention on Semen Quality in Healthy

Couple infertility, the inability to conceive after 1 yr of unprotected sexual intercourse, affects 10–15% of couples of reproductive age worldwide, with males contributing to 50% of cases overall.