Questo sito usa i cookies aiutandoci a capire come lo utilizzi per migliorare la qualità della navigazione tua e di altri.
Scorrendo la pagina o cliccando su qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. informativa sulla privacy

EcoFoodFertility, il nuovo modello di valutazione dell'impatto ambientale sulla salute umana

Fondazione Veronesi - Uno studio italiano conferma il ruolo di un corretto stile di vita nel miglioramento della fertilità maschile. Anche se si vive in aree molto inquinate.

 

Effects of a Lifestyle Change Intervention on Semen Quality in Healthy

Couple infertility, the inability to conceive after 1 yr of unprotected sexual intercourse, affects 10–15% of couples of reproductive age worldwide, with males contributing to 50% of cases overall.

Primi risultati dello Studio FASt (Fertilità, Ambiente, Stili di Vita)

Alto rischio riproduttivo nelle aree a forte impatto ambientale, dieta mediterranea e attività fisica per ridurre i danni degli inquinanti sulla fertilità.

Inquinamento, dieta mediterranea e sport proteggono la fertilità - la Repubblica

PER combattere i danni causati all’organismo dall’inquinamento, abbiamo a disposizione un’arma potente: la dieta mediterranea.

Trasmissione Extra Tv - 09 dicembre 2020

Extra Tv di Frosinone dedica un improtante servizio al progetto di Ricerca EcoFoodFertility ed allo Studio FAST

Mamma BIO d'Italia

Le ragioni di Amalia, "Mamma BIO d'Italia" per il progetto di ricerca "EcoFoodFertility MedBioDetox"  la Dieta Mediterranea con alimenti Biologici e Biodinamici per la Fertilità e la Detossificazione Umana dagli Inquinanti Ambientali.

Non esiste una sola "Terra dei fuochi"

Intervista al Dott. Luigi Montano, Coordinatore del progetto di ricerca EcoFoodFertility da parte della Fondazione PRO, sulle "Terre dei Fuochi" d'Italia in merito al progetto FASt.

Ecofoodefertility e la Rivoluzione Bio

Il progetto Ecofoodfertility coordinato da Dr. Luigi Montano presentato al SANA 2020
DOSSIER. SALVIAMO LA FERTILITA’ DELL’UOMO E DELLA TERRA. Dalla “Terra dei Fuochi” un nuovo modello di prevenzione e resilienza ambientale per difendersi dai veleni con alimenti bio che bonificano la persona. I risultati di un’indagine multidisciplinare

La Stampa: La qualità dello sperma può indicare il rischio di contrarre il Covid

Studio italiano delinea possibile nuovo approccio. Presa in esame anche la voce «inquinamento» 

C'è un filo rosso che unisce la qualità degli spermatozoi all'inquinamento e al rischio Covid-19. Il liquido seminale potrebbe infatti permettere di calcolare precocemente il rischio di un uomo di morire a causa del coronavirus. A rivelare questo particolare legame è stato uno studio italiano pubblicato in preprint che sembra delineare un possibile nuovo approccio metodologico in termini di valutazione epidemiologica del rischio salute.